giovedì 26 giugno 2014

Il Fermo Immagine Della Settimana

Killer Clown from outer space



Ricordo ancora (e ringrazio) uno dei canali di Youtube che uso per i Fermo Immagine, in questo caso WatchMojo

martedì 17 giugno 2014

Il Riassuntone del Cinema: Maleficent

Avviso numero 1: questa non sarà una vera e propria recensione/consiglio del cinema, ma un vero e proprio riassunto, quindi ci saranno molti spoiler...per il consiglio effettivo, andate nel capitolo Conclusione.

Avviso numero 2: questo post è un omaggio a un blogger che seguo molto a cui mi ispiro (insieme ad altri, ovviamente): il nome è Dr Manhattan e vi linko il suo blog: ci sono un sacco di cose interessanti a chiave molto nerd e in questa recensione userò uno stile moolto simile al suo! Caro Doc, se stai leggendo spero che il lavoro ti piacerà e ancora congratulazioni!

Ok, finite le leccate di natiche, avventuriamoci in questo mondo made in Disney con animali buffi.



Titolo originale: Maleficent
Paese: USA 
Anno: 2014
Regia: Robert Stromberg
Cast: Angelina Jolie, Elle Fanning, Sharlto Copley
Genere:  Fantasy, 
Avventura



La nostra storia inizia con la piccola e sorridente fata Malefica che vola leggiadra in un territorio bucolico incantato di nome Brughiera

Vero e unico paesaggio bucolico


 In questo luogo bellissimo lei vive in armonia con tutti gli altri esseri magici e naturali ed è sempre sorridente; durante uno di questi giorni da figlia dei fiori, ecco che incontra un ragazzino di nome Stefano, scoperto dalla polizia alberata a rubare una pietruzza simile a un diamante: "Non ho una lira e sono senza genitori" fa lui, ma la tenera e amabile fatina gli dice: "beh, vai a lavorare, barbone! Però mi sei simpatico dai, se vuoi tornare a parlare con me fai pure".

Ecco...sempre dritto che per andare affancoooolo la strada è quella là


Nota importante: durante il dialogo fra i due, si capisce che:

  1. Fra uomini e fate ci sono state guerre e genocidi ma non è dato sapere il perchè
  2. Malefica ha una particolare allergia da contatto al ferro

Dopo una sequenza di immagini in cui i teneri ragazzini iniziano a vedersi tutti i giorni, ad abbracciarsi e, a 16 anni, darsi il primo bacio, ecco che il film preme sull'acceleratore, e ci troviamo con Malefica che diventa Angelina Jolie che vola con le sue ali in cielo e la voce narrante che racconta che i due "non si sono più visti perché Stefano era troppo occupato a farsi una carriera nel mondo degli uomini" o, come si dice in questi casi "E' uscito a comprare le sigarette".

Questo probabilmente per far capire che sarà lui lo stronzo della storia.

Nel frattempo, il vecchio Re degli Uomini schiera senza un vero motivo il suo esercito al confine della Brughiera; non è dato sapere il perchè uomini e mostriciattoli debbano farsi la guerra, ma le ipotesi sono molteplici.

Obiettivo: rendere questo roito un efficiente minatore per le miniere del reame! Uccidetene uno per educarne cento!

Vabbeh, fatto sta che Malefica scende giù dal cielo e grazie all'incantesimo da Druido di 10 livello  "Evoca Alleato Naturale" spazza via l'esercito e ferisce a Morte il re.

Questo, a un passo dalla morte, una volta rientrato al castello, col fare scazzato dice: "come promessa elettorale, oltre a un milione di posti di lavoro in più, avevo promesso la conquista della Brughiera per le sue ricchezze (Ah eccolo qui il perchè! ndr) ma verrò ricordato come quello che invece ha fallito".

Prima che i suoi consiglieri gli potessero dire: "signò, guardi che c'è chi racconta palle ben più grosse delle sue e sta ancora in un parlamento dove la gente gesticola con le mani", egli promette il suo regno a chi gli porterà la testa di Malefica.

Ed è in questo momento che il pubblico rivede Stefano, che da cassaintegrato è diventato un garzone del castello, operatore accenditore di candele di secondo livello; egli si rende conto del fatto che potrebbe accelerare la sua ascesa lavorativa, senza passare da lavapiatti e pulitore dei vasi da notte.

Fatto sta che quella sera torna alla Brughiera e chiama la tipa; lei, dopo essere stata attaccata il giorno prima dall'esercito del re di lui, non si fa domande sul fatto che uno ambizioso come Stefano (assente da anni) possa tornare come se nulla fosse, perchè lei crede nel VERO AMMMORE.

Quindi insomma... lui le offre da bere e, manco a dirlo, lei cade addormentata per colpa di un probabile siero del sonno dentro la bevanda: lui tira fuori un pugnale ma non riesce a compiere il gesto subdolo, perchè insomma...sarà un voltagabbana, approfittatore e opportunista, ma il fatto di uccidere una persona tanto amata (#credici) in passato,ecco, lui non lo digerisce.

Quindi le taglia le ali, diventa il nuovo re e, in crescendo rossiniano, si tromba pure la figlia del predecessore!

E ricordiamoci tutti che, tecnicamente, il cattivo della storia è Malefica, quindi, oltre che fregarle le ali, questo bellimbusto le ruba pure il ruolo del film.

Quindi che cosa succede?

Succede quello che tutte le donne fanno quando vengono scaricate dal proprio uomo: Malefica piange, si dispera, si veste di nero, fa un maleficio alla figlia di lui avuta con la sua nuova donna e ascolta i Black Sabbath

"Al tuo sedicesimo compleanno, dal tuo corpo uscirà del sangue, starai male e sarai intrattabile!!! E questo per sempre, una volta a mese! ..." 

Ascoltando con molto interesse, la regina Leila (giuro) prontamente risponde:

"Ma che bel regalo!"


Stefano capisce dunque che verrà colpito da una doppia maledizione: una figlia addormentata e una moglie deficiente.

Fatto sta che chiama tre fatine una più cogliona dell'altra per "portare al sicuro" la neo bimba Aurora, lontana dal castello e dal terribile maleficio.

E queste tre fatine, secondo voi, dove porteranno mai la piccola creaturina?

Nel bosco.

A due passi dalla Brughiera.

E allora!

La bambina sta piangendo...presto diamole delle carote da mangiare!(non è una battuta, succede davvero così nel film)

A parte le sberle che vorresti tirare ogni volta che inquadrano queste tre cretine, notiamo che Malefica lo è di nome ma non di fatto; impietosita dalle scene raccapriccianti di queste tre impedite, inizia a vedere (di nascosto) Aurora crescere e diventare una ragazzina; in una scena addirittura loro due si incontrano

Se continui a fissarmi ti do una centra in pieno viso che non hai idea

Se non è Malefica a tenerla d'occhio, lo fa il suo corvo Fosco, che a volte assume forma umana per soddisfare i bisogni sessuali della strega....(no ok non lo fa, però scommetto che ci hanno pensato tutti).

Insomma, gira che ti rigira, Malefica si affeziona a questa bimba e col passare degli anni, il legame continua ad essere sempre più forte.

Una sera infatti, accade il fatto esagerato: la nostra fattucchiera metallara  porta la biondina ormai teenager nella Brughiera tramite una magia tale per cui Aurora è incosciente.

Quando lei si sveglia, anziché realizzare di essere in un luogo ove ci sono pesci giganti e forse carnivori quindi necessario allontanarsi, lei sorride...si guarda intorno...ride. Cogliona

Un essere che vola...presto, tocchiamolo! Tzè...bamboccia

Poi finalmente si accorge che vicino a lei c'è qualcuno: "Chi va là?" Esclama lei "Se la smetti di fare la cogliona che ride, esco" replica Malefica.

Quest'ultima, nascosta fra le foglie, esce allo scoperto e, con voce cupa, fa:"tu sai chi sono io?" Che, per certi versi, nella zona di Bovisa suona sempre come una minaccia.



La dolce fanciulla, di primo impatto, spaventata esclama:

SEI LA MIA FATA MADRINA!
"Per certa gente una maledizione non è abbastanza"


D'altro canto, con tre tutrici del genere non c'è da stupirsi se pure la nostra ragazzina sia, uh, leggermente ritardata.

Vabbè, avviamoci verso la conclusione che sto scrivendo un po' troppo.

Malefica non dice che in realtà lei è una stronza psicopatica che vuole usare Aurora per vendicarsi su ciò che le fece suo padre (ah, nel frattempo lui è diventato pazzo, parla da solo -ma vedendo il QI della maggior parte dei personaggi, è comprensibile se vuole fare una discussione seria- e sua moglie è morta. Motivo? Ossessionato da Malefica quando poteva benissimo ucciderla subito senza dover costringermi a vedere un film del genere) per cui dicevo, omettendo questa piccola postilla, loro due diventano inseparabili.

Quando la ragazza compie 16 anni, le tre zitelle le raccontano la sua storia: nonostante lei viva in una casa che a malapena si regge in piedi, in realtà è ricca sfondata, in quanto figlia del re reggente; dovrebbe avere tutti i comfort del mondo, peccato che abbia tipo una maledizione che si compierebbe domani, grazie. Triste, spaventata, legittimamente incazzata per il fatto che avrebbe potuto vivere fino a quell'ora senza quelle tre cretine, decide di scappare.

Torna al castello e appena il padre la vede dopo 16 lunghi anni...la fa chiudere in camera sua. Giusto così, il metodo Montessori non ha mai fatto nulla di buono.

In un modo che ancora non ho capito (tramite una porta -mica era chiusa a chiave? mi dico, ma non voglio pensarci su troppo-), Aury esce dalla stanza ma il sortilegio ha effetto e si addormenta.

Malefica, che nel mentre gironzolava a caso pensando: "Ma non è che sono stronza io, oltre che Stefano?" realizza che magari il VERO AMORE esiste, quindi rapisce un principino in età che legge ancora QUEI giornaletti, si intrufola nel castello e lo obbliga a baciare Aurora.

No, non sto esagerando.

Solo che, guarda un po', l'effetto non è quello sperato, salvo per il principe che si bagna i pantaloni.

Affranta&disperata, Malefica guarda il frutto del suo incantesimo e, prima di andarsene, da un bacio sulla fronte alla ragazzina, chiedendole perdono; sorpresona (#crediamoci) ecco che la bionda si sveglia!

Fatto sta che nel giubilo e nel gaudio, con scene strappalacrime e frangimaroni, le due tizie decidono di tornare a casa e dimenticare tutto. Quindi se volete spiegare cos'è la sindrome di Stoccolma, grossomodo questo può essere un inizio.

Quando sembra che, finalmente, tutto sembra finito, ecco che il personaggio badassico torna in pompa magna





Segue una mega scena di azione che ti fa sperare di non aver buttato del tutto via i soldi per il biglietto, in cui vedi: spade, fiamme, esplosioni, un drago e la caduta libera di Stefano dal tetto a terra. Il tutto senza una sola goccia di sangue, credibilissimo.

E quindi questa roba come finisce?

Aurora e Malefica stringono un patto di amicizia fra uomini e mostriciattoli della Brughiera, loro saranno amiche per sempre e tutti vissero felici e contenti.

Quindi bambini miei, cosa abbiamo imparato?

  1. Se devi colpire alle spalle un tuo amico, uccidilo o assicurati che non potrà mai vendicarsi su di te nel futuro.
  2. Se fai un errore in passato, fregatene di tutto e usa ogni mezzo per eliminare il problema
  3. Se tuo padre ti dice di non uscire con gente poco raccomandabile e vestita di nero, tu ignoralo e fai esattamente l'opposto
  4. Perdona i tuoi nemici anche se ti hanno lanciato una maledizione addosso e sterminato tutta la tua famiglia

Conclusione: film moooolto superficiale, che parte anche bene ma poi i tempi sono quelli che sono, per cui ci si ritrova con un ammasso di azioni in poco tempo. Combattimenti fatti abbastanza bene e ambientazioni decenti. Se la trama non fosse una cazzata, come film non sarebbe male.

Voto: 5-

giovedì 5 giugno 2014