venerdì 23 maggio 2014

Consigli economici per il cinema: Godzilla





Titolo originale:Godzilla
Paese: USA 
Anno: 2014
Regia: Gareth Edwars
Cast: Aaron Taylor-Johnson, Brian Cranston, Elizabeth Olsen, Ken Watanabe
Genere: Azion,Thriller



Con che animo andresti al cinema per vedere un film con questo titolo?

Hai in testa i film giapponesi anni '60 con pupazzoneZilla o sei "leggermente più ggiovine" e per te il bestione in questione è solo quello del 1998?

Questa domanda per me è super importante, perchè, anche in base al trailer, non ci si aspetterebbe mai una trama come quella vista ieri.

Posso solo dire che magari i fan di pupazzoneZilla saranno sicuramente più felici di vedere un omaggio moderno del loro, uh, beniamino.

Godzilla, tecnicamente e stilisticamente parlando è prefetto: la sua "siluette" e le sue caratteristiche (attenti) sono un richiamo abbastanza fedele del film nipponico del 1954 e la cosa mi è gustata parecchio.

Ammetto subito nel dire che la partenza è mozzafiato: adrenalina, stupore, portateinsalvoibambini e altre cose a caso quando crolla tutto ti fanno salire subito la scimmia sulla spalla. Poi va beh, Bryan Cranston è veramente un attorone quando deve fare l'omino di mezza età che odia tutti e c'ha gli attacchi d'ira e panico, sarà che magari si è allenato molto con Breaking Bad (serie Tv che non smetto mai di consigliare), ma è solo una mia personale teoria.

La musica poi è una figata; certe cadenze mi hanno ricordato molto quella de: "Il Cavaliere Oscuro" di Nolan.




Viiuleeeenza!


Successo assicurato dunque?

Eh, magari!

Purtroppo ci sono stati tanti, troppi elementi stile prezzemolo che rompono i coglioni pur essendo trascurabili.

Tolto il sopracitato Cranston, TUTTI gli altri attori sono di un'indecenza spaventosa. 

Nel senso, io cerco di immaginarmi in un mondo dove Sesto San Giovanni viene rasa al suolo da un mostro cattivo e viene riscostruita a colpi di tangenti; io come mi comporterei? Probabilmente sarei totalmente nel panico per i primi momenti e boh...scapperei! Me ne andrei via con i miei genitori/parenti, non lo so! Avrei una faccia terrorizzata, ci sarebbe il panico in me!

D'altro canto, se fossi un militare cercherei di essere ATTIVO, non c'è un minuto da perdere, salvare prima le donne e i bambini... farei qualcosa insomma!



Nella pellicola mi è sembrato di vedere piuttosto la fiera del pesce lesso; zero espressioni, dialoghi messi lì un po' a cazzo giusto perchè gli attori devono parlare e paralisi cerebrali quando si devono prendere decisioni importanti-



Guardate l'espressione di un uomo è stato pagato per dire "Godzilla" con quel buffo accento nipponico


Ed è questo il tallone d'Achille che, haimè, sorregge il film: tu entri per vedere un film di Godzilla (#credici) ma ti becchi piuttosto qualcosa che si avvicina (da un lato) al film sperato per poi allontanarsi selvaggiamente buttandosi creando un film con un protagonista senza carisma.


Guardate l'espressione di un uomo che sa che c'è un pericolo imminente

Aggiungendo che nella pellicola ci sono un sacco di scene abbastanza inutili mentre quelle da adrenalina saranno forse cinque, concludo dicendo che il film in sè, non è malissimo tanto da essere messo in un bunker sottoterra e dimenticato.
Certamente fa incazzare il fatto che tutte le cose buone (scene di distruzione, momenti di panico,musiche, Godzilla #mava?) vengono contrapposte e a volte superate da una recitazione approssimata ed errori di sceneggiatura grossolani. Della serie: a voler esagerare poi si fanno le boiate...

Avevi solo una cosa da fare...

Vista la crisi e i prezzi del cinema, andate a vederlo in 2D (anche perchè scene che meritano il 3D non ce ne sono) quando il cinema di fiducia fa tariffa ridotta.


Voto: 6


Guardate l'espressione di un uomo che ha letto questa recensione


mercoledì 14 maggio 2014

Pubblicità Time (Amazing SpiderMan 2)

No, non mi sono venduto o commercializzato.

Come detto due post fa, con questo computer posso a malapena viaggiare sull' internet il tempo necessario per realizzare che mi manca il MIO di pc.

Purtroppo la stazione è scomoda, c'è la mamma che ascolta a tutto volume il telegiornale visto che gli anni iniziano a farsi sentire, ma lei purtroppo non li sente lo stesso, e io sono inebriato dai vapori del ferro da stiro e tg2 a palla.

Come si fa a recensire in modo decente secondo voi?

Quindi, per stavolta, vi rigiro una recensione del grande Leo Ortolani direttamente sul suo blog.

Il film in questione è Amazing Spiderman 2 ed è una recensione fumettosa, molto originale e divertente!

Amazing SpiderMan by Leo Ortolani

Per ora vi devo salutare così, il Fermo Immagine ci sarà comunque, spero presto!

Il vostro amico blogger di quartiere!